L'acido ossalico in apicoltura

L'acaro varroa è il parassita che più colpisce gli apicoltori, perché attacca le api nel favo, finora non è stata raggiunta un'arma per ucciderle completamente, il prodotto che finora si è rivelato più efficace e che permette di abbassare la popolazione massima di parassiti, è l'applicazione dell'acaro varroa. acido ossalicoche consente di tenere sotto controllo la crescita del numero di acari.

Come applicare l'acido ossalico in apicoltura

Per l'applicazione di un sistema di eradicazione degli acari, è necessario prendere in considerazione una serie di fattori, come le condizioni ambientali specifiche, l'età della coltura e le caratteristiche particolari degli acari. Il numero di acari raddoppia mensilmente durante la stagione di allevamento della covata. Durante la stagione non riproduttiva, gli acari attaccano la popolazione di api adulte ed è in questo momento che un trattamento a base di acido ossalico è più efficace.

L'acido ossalico in apicoltura

Esistono diversi metodi per candidarsi aL'acido ossalico in apicolturaLa prima sarebbe la nebulizzazione, che attualmente non è quasi più utilizzata a causa delle difficoltà di applicazione. Attualmente si utilizzano sistemi a goccia e a sublimazione, che hanno un'efficacia compresa tra 90 e 95%.

Si prepara una soluzione di acido ossalico, zucchero e acqua con un rapporto in peso di 1:10:10. Questo trattamento è molto facile da applicare, con una siringa da 5 ml per alveare, il che permette di coprire un gran numero di alveari in un solo giorno, a differenza del sistema di sublimazione, molto più costoso e complicato, ma con la stessa efficacia.

Tuttavia, c'è una corrente di apicoltori che sostiene che il metodo della sublimazione sia più efficiente e abbia meno effetti sulle api. Si tratta di uno strumento con una resistenza elettrica che genera calore e non ha effetti negativi sulle api. Alcuni studi hanno dimostrato che negli alveari in cui è stata applicata la sublimazione, la popolazione di api è cresciuta di 20% dopo quattro mesi.

Indipendentemente dal fatto che uno dei tre metodi sia più economico o più efficiente, è indubbio che il metodo L'acido ossalico in apicoltura è il modo migliore per attaccare l'acaro della varroa, quindi è la cosa più consigliabile da usare per risolvere questo problema, dato che sul mercato ci sono diversi prodotti a base di altre sostanze chimiche che non hanno dato i risultati sperati.

L'acido ossalico è anche comunemente usato per pulire la ruggine sui metalli, ad esempio qui spieghiamo come riparare le biciclette danneggiate dalla ruggine: rimozione della ruggine dalle parti cromate o per il lucidatura dei pavimenti 

Acquistare l'acido ossalico

Per saperne di più

Acido ossalico
Carrello della spesa
Torna su